Siete quiFlora / Ippocastano

Ippocastano


IPPOCASTANOippocastano
Aescuius hippocastanum L.

Habitat:
originario della penisola Balcanica,
si trova in tutte le regioni d’Italia,
coltivato nei parchi e nei grandi giardini.

Aspetto:
può raggiungere e superare i 25
metri di altezza. Il tronco eretto è
robusto, i rami sono numerosi, grossi e vigorosi e formano una chioma
tondeggiante. La corteccia molto
scura, presenta solchi e placche irregolari quando invecchia.

Foglie:
caduche, palmate a 5 - 7 foglioline
ineguali con margine seghettato, di
colore verde scuro nella pagina superiore e verde chiaro in quella inferiore, la nervatura è ben marcata.

Fiori:
sono riuniti in grappoli composti, a
forma di cono, rivolti verso l’alto. La
corolla ha 5 petali bianchi e rosa, al
centro ci sono 7 stami con antere ben
visibili.

Frutti:
capsule con guscio spinoso che con-
tengono da uno a tre semi (simili a
castagne) che vengono liberati a
maturazione nei mesi di settembre e
ottobre.

Uso:
il legno chiaro non è molto pregiato
e viene usato solo per la produzione
di imballaggi. Dai semi si ricava una
farina impiegata dall’industria zootecnica; dalla pianta invece si ottengono sostanze medicamentose